Forma antica di comunicazione e unico canale di trasmissione della cultura povera ante-televisione, il Filò era un coagularsi di anime intorno ad un fuoco o al riparo in una stalla. La giornata volge al termine, l’operosità dei lavoretti ripetitivi e quotidiani di alcune convive con il riposo di altre. È il momento di raccontare storie, dalle leggende popolari all’ultima disavventura del vicino passando per favole, aneddoti, indovinelli, canti religiosi, di guerra, di protesta, di lavoro, filastrocche, giochi, ecc.

Il Filò è anche l’occasione per tendere l’orecchio alle parole dei viaggiatori, dei passeggiatori, degli erranti, narratori di cronache foreste. Questa è la convivialità che andiamo cercando con i Filò di Zitto prego!, ospitando anime raminghe e cantastorie.

Oggi, indicativamente per le 14.30 in diretta su Radio Eustachio.. facciamo filò.

 


Zitto prego!

In onda Lunedì dalle 20:00 alle 21:30 e in replica Giovedì dalle 18:00 alle 19:00.
Zitto prego è un programma di letture. Zitto prego non è ambizioso, ha le capacità ma non si applica. Un libro intero non [...]

Comments are closed.

Post Navigation